47656_466609996720047_1572223130_n

Duecento anni or sono – Inghilterra, 16 dicembre 1775: A Steventon, piccolo villaggio dello Hampshire, nasce Jane Austen. Giovane e talentuosa, comincia a scrivere brevi racconti per dilettare familiari e conoscenti, senza sapere che, di lì a poco, diventerà l’autrice di alcuni tra i più noti romanzi britannici. Proprio quest’anno ricorre il bicentenario della sua opera più conosciuta, “Orgoglio e pregiudizio”, un capolavoro che viene pubblicato il 28 gennaio 1813, dopo essere stato rifiutato da un editore sedici anni prima, e ha immediatamente un enorme successo: nell’ottobre dello stesso anno, infatti, ne viene già stampata una seconda edizione.

1105_bigLa trama – La trama è costruita sulle vicende dei Bennet, famiglia della media borghesia con cinque figlie da accasare, la cui routine viene sconvolta dall’arrivo di due ricchi scapoli nel vicinato, Mr. Bingley e Mr. Darcy; da questo fatto scaturiscono, poi, una serie di amori e intrighi che coinvolgono soprattutto le due figlie maggiori dei Bennet, Jane ed Elizabeth. L’orgoglio caratterizza l’altezzoso Mr. Darcy, e lo porta a scontrarsi più volte con l’ostinazione di Elizabeth, la quale è fortemente condizionata dal pregiudizio, che la spinge a formulare giudizi affrettati e spesso erronei. Il risultato della combinazione di questi elementi è una storia d’amore praticamente perfetta, romantica, travagliata, raffinata, che si sviluppa all’interno della tipica società di fine ‘700, e che lascia il lettore – o, più probabilmente, la lettrice – con il desiderio di avere un Mr. Darcy tutto per sé e un “per sempre felici e contenti” come quello dei due protagonisti.

prideand06Dalla carta al grande schermo – Da questo romanzo sono state tratte numerose trasposizioni cinematografiche, la prima delle quali risale al 1940, in bianco e nero, l’ultima, invece, al 2005, con Keira Knightley nei panni di Elizabeth Bennet, e Matthew Macfadyen nel ruolo di Darcy; questa risulta riuscita e piacevole: il regista, Joe Wright, coniuga perfettamente la trama e le vicende del libro con le esigenze del grande schermo, ottenendo un capolavoro che rende onore all’opera scritta.

582639_408587492523015_1219683992_nLa magia di JaneForse, gli elementi che più affascinano di “Orgoglio e pregiudizio” sono il modo di vivere e le attività quotidiane di quel tempo: la danza, la musica, la lettura, la corrispondenza epistolare, le carrozze, la sobrietà… cose che, per lo più, oggi, sono andate perdute. E, nonostante i problemi, gli affari, e la spregevolezza di alcune persone, i matrimoni costituiscono il finale perfetto, non solo di questo romanzo,  ma di ogni scritto di Jane Austen: è con un matrimonio che la felicità giunge a compimento, dopo aver superato ostacoli, pregiudizi, abbandonato l’orgoglio e i propri difetti; l’amore è ciò che risulta più forte di tutto il resto. E, dopo due secoli, tutto ciò è ancora attuale, ci emoziona, ci trasmette qualcosa. Questa è la magia di Jane: lei vive ancora nei suoi libri, facendo provare a chi li legge tutta la gamma di emozioni possibili.

Il trailer del film del 2005

Annunci

Un pensiero su “1813-2013: la famiglia Bennet compie 200 anni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...