lawlessSono passati 28 anni dall’uscita del primo album di Nick Cave e, malgrado l’inesorabile forza disgregante del tempo, l’ormai vecchio rocker ci delizia con il suo ultimo lavoro fuori dagli schemi, realizzato insieme all’amico scrittore Warren Ellis. Si tratta di un disco “senza legge alcuna”: LAWLESS. L’album fa infatti da colonna sonora all’omonimo film, uscito a novembre di quest’anno e sceneggiato dallo stesso Nick Cave. L’autore è riuscito a costruire un album le cui tracce non parlano solo del film, ma si intrecciano perfettamente nella vicenda e nel contesto storico in cui è ambientata: il periodo del proibizionismo in Virginia.

L’idea di base che ha spinto Nick Cave e John Hillcoat è stata quella di voler fare una Gangster movie in chiave Western, cercando di esplorarne i caratteri e i miti immortali. Tornando invece alla creazione vera e propria dell’album, quindi della soundtrack, sarebbe opportuno iniziare a parlare di quello che Cave ed Ellis avevano bisogno per comporre quest’opera; infatti, parlando con il regista John Hillcoat, i due scrittori capirono quanto fosse essenziale per la riuscita del disco la presenza di brani cantati da Emmylou Harris e Ralph Stanley. Le diversità musicali e contrasti nati dall’incontro degli artisti avrebbero creato un’armonia perfetta per il “mondo” in cui volevano trasportare Lawless. Nick e Warren hanno poi composto “Fire and Blood” and “Cosmonaut” appositamente per farle cantare a Emmylou e  “Snake Song” per Townes Van Zandt’s. Per quanto concerne invece la figura di Ralph Stanley non si può che definirlo un pesce fuor d’acqua: infatti il lavoro con Cave era completamente diverso da quanto prodotto nel periodo Velvet Underground, quando Lou Reed lo aveva invitato a cantare con lui. Questo era un lavoro nuovo, e Stanley aveva bisogno di tempo per convincersi di essere in grado di realizzarlo al meglio. E ci è riuscito alla grande perché dalla terza canzone, “Sure ‘nuff ‘n yes i do”,  la voce di Stanley incide il disco e rende l’album mille volte più complesso di quanto già non fosse riempiendolo di quell’Old Blues di cui a conti fatti è capostipite.

Sostanzialmente, per chiudere, non si può che dire che tutta la colonna sonora, dalla prima alla quattordicesima canzone è stata costruita solo ed esclusivamente per il film Lawless: godetevi la soundtrack!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...